Ipotesi di vita

*

Uscita la raccolta Bosco, per Anterem Edizioni. Bosco è stata scritta nel 2009 e fa parte di un lavoro più ampio, Ipotesi di vita, che la comprende. Il primo verso di Ipotesi di vita è stato scritto nel 2008 e l’ultimo risale al 2012. 5 anni. L’idea, che si è imposta da sola, è stata quella di non racchiudere l’insieme in una forma-libro come contenitore di una testimonianza. Non avevo infatti la volontà di testimoniare qualcosa né di attestare me stesso. L’esigenza era quella di vivere la vita in più ipotesi – di vita – reagendo agli incontri e alle perdite dando a ogni perdita e a ogni incontro la verità e la non verità che un’ipotesi di vita sempre porta con sé. La distanza che sentivo a ogni incontro e a ogni perdita è stata la costante ultima di questi 5 anni. Poi anche quella distanza ha lasciato il posto a un’altra misura.

*

Se Ipotesi di vita fosse un libro avrebbe un Prologo, 15 sezioni (Grotte/dormi come visibile/il cieco/fenditure/nella cenere/Bosco/Sposa/nel rame/nel bianco/<frame morte>/nell’aria/nell’orda/Elegie zoldane/sottile/Ipotesi di vita) e un Epilogo. Come detto racchiudere Ipotesi di vita in un libro non avrebbe avuto senso. La forma libro è sempre più restringente, anche se immancabile, e Ipotesi ha voluto che la sua struttura fosse nella ramificazione: in libri digitali e cartacei, in commistioni con arti figurative, con musica, con video-poesia. In apparizioni su siti e riviste cartacee. In poche letture pubbliche (la voce ha troppo potere per darsi a lei impunemente o semplicemente non c’era il desiderio di essere presente).

*

Di Ipotesi di vita a oggi è possibile leggere-vedere-ascoltare:

. il Prologo: video e voce di Viviana Scarinci: link prologo

. Grotte nel progetto di video-lettura Crypta, con ideazione e testi di Rita R. Florit e Paolo Fichera, voce di Simone Giorgino, riprese e montaggio di Angelo Melpignano, regia di Rita R. Florit (link Crypta)

. il libro digitale dormi come visibile, con testi di Viviana Scarinci e Paolo Fichera, quadri-sculture di Mirco Marcacci, progetto grafico di Maria Korporal (link dormi come visibile). Inserito da Andrea Raos su Nazione Indiana: qui

. il poemetto il cieco, pubblicato nel numero 4 della rivista “ALI” con una nota introduttiva di Sebastiano Aglieco (link il cieco). Sebastiano Aglieco nel suo blog ospita un mio breve scritto (nato da un nostro scambio epistolare) sul poemetto

. l’ebook fenditure. All’interno della manifestazione “Terre di Vite” (Castello di Levizzano, Modena) il 27 febbraio 2010 si è tenuta l’esposizione pittorica di Marino Iotti accompagnata dalle mie poesie fenditure. Da questa fusione tra gesto pittorico e poesie è nato un ebook con progetto grafico di Anila Resuli (link fenditure). Le poesie sono state poi inserite nel catalogo antologico Risonanze del visibile di Marino Iotti, a cura di Claudio Cerritelli, Edizioni Edicta di Parma, 2011

. il libro cartaceo Bosco, Anterem Edizioni, 2012

. il poemetto nel rame tradotto in lingua albanese da Anila Resuli (link nel rame)

. il poemetto nel bianco: con una nota di Viviana Scarinci: link nel bianco

. <frame morte>, poesia in tre parti pubblicata nella rivista “ARGO – numero 17/Vixi” (link frame morte)

. il poemetto nell’aria: alcune poesie sono state pubblicate in Labyrinthi. Per una lirica democratica, Limina mentis Editore

. la silloge Elegie zoldane (link Elegie zoldane). Alcune elegie sono state pubblicate nella rivista “L’arrivista n.4″

. il poemetto sottile da cui Ilaria Margutti ha tratto il titolo della sua mostra personale “Fuori dalla pelle”, tenuta a Roma nel novembre 2012, e nel cui catalogo è stata inserita una poesia del poemetto: link Fuori dalla pelle

. Epilogo: è la poesia Una parola libera dalla parola che ha vinto il XXVI Premio Montano per “Una poesia inedita”. La poesia è stata musicata al pianoforte da Francesco Bellomi (francesco bellomi su paolo fichera) oltre a essere stata musicata dal Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento e Riva del Garda in un’opera per flauto, clarinetto, violino, violoncello, pianoforte e voce recitante. (Appena possibile sarà inserito il link dove ascoltare la composizione musicale)

*

A oggi tutte le prose del libro (sezione Ipotesi di vita) sono inedite, così come inediti sono il poemetto nell’orda e le poesie della sezione Sposa.

About these ads

Comments are closed.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: