Figura – Andra Stala

Andra Stala – calligrafia – foglio –
– sezione: Fuori dalla pelle – Figura

Figura – Alena Tonelli

IMG_20191002_121240_780

non occultano i silenzi le ombre
l’ombra sta, appesa alla tua porta di foglie di mirto
la trasparente fornace che muove
senza fondo il tramonto
ai tuoi piedi rabarbari
accoglie l’emblema mutilato
e i chiodi che scuciono il silenzio
sanno la distanza e il nome
frutti, maturati in quel tempo,
che ancora accadono
nella bocca

ancora accade:
per il sangue che resiste alla notte,
per la notte, donna scalza nei boschi,
per le ossa che attestano l’eresia,
per le bianche ossa della notte.

e era bianca la voce assolata
che chiamavi prima nella sera.

bacio la ferita che sei
nella notte esatta della parola
la ferita lunga, oltre lo specchio
che sei, nel trasparente giardino
della tua notte

tutto ciò che siamo trattiene la distanza
l’immacolata volontà della perizia
il sangue racchiuso e lasciato disteso
ricopre la vestaglia,
il genio della lampada, l’uomo indifeso

fino all’asfissia che morde
la struttura che nutre il vagito
di un sigillo teso tra notte e corpo

senza riparo ogni desiderio dissipa
il fondo eroso d’un gesto
che la voce tiene a braccetto

nulla di neve
nulla di sete
nulla di vento

richiami di vagiti
nel bosco, eretti come statue
di un respiro, alberi

e l’inanimato amore di un lupo
sulle tue labbra, ossa espiate
in nessuna voce umana di cosa

non ho più bisogno di morire

__________

(Figura, sezione “Desiderio”, Musicaos Editore, 2019)

(opera di Alena Tonelli)

Figura al Moving Bodies Festival Butoh e Performance Art

Figura, Musicaos Editore, è stata ospite della settima edizione del Moving Bodies Festival Butoh e Performance Art. (4 – 9 maggio 2020)

“Ogni giorno, in apertura al festival, vi sarà Notazione: video lezioni condotte da Ambra Gatto Bergamasco, ispirate al libro scritto a 4 mani con Paolo Fichera sulla poesia e la Butoh, la “danza tenebrosa” del Giappone contemporaneo. Che la pausa del corpo sia solo un momento per far galoppare più forte i sogni, perché è proprio nella notte blu che ‘arde oltre il fuoco mai scisso/ il crepitare di un cammino’ (Paolo Fichera, Figura, Musicaos Editore, 2019).”

“La settima edizione del Moving Bodies Festival è dedicata al colore Blu Notte, tipico del momento del riposo, della pausa dei nostri corpi e dell’attivarsi delle nostre menti in spazi onirici, fuori dalla realtà, perché è proprio nella notte blu che ‘arde oltre il fuoco mai scisso/ il crepitare di un cammino’ (Paolo Fichera, Figura, Musicaos Editore, 2019).”

https://www.recensito.net/…/sei-giornate-di-night-blue-movi…
https://www.artribune.com/…/blu-notte-night-blue-moving-b…/…
https://www.genauturin.com/moving-bodies-festival/…

L'immagine può contenere: testo

Figura su Poesia del nostro tempo

Colette – Figura

opera di Colette, sui versi:

“trattenevi i miei occhi
alla luce che luce non volevi
ma vena e sabbia e incanto”

tratti da Figura di Paolo Fichera
Musicaos Editore, 2019

 

89925415_196780901608754_2675076713381101568_o