la clemenza dei frammenti

la clemenza dei frammenti
al cervo spirito che è dio,
tu riccioli divelti, pelle bagnata,
gambe ansiose, nascita di cenere
dal mare, dall’ombra che inchioda
di semi un silenzio estinto. L’urlo
invoca i segreti, il palmo recide le vene,
la misericordia danza nel vento
che si inginocchia alla grotta del fiore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: