Innesto in: R.R. Florit

Strazio il mio verso, amore
in mille rivoli mi squaglio,
non so che gèmere e tacere,
immergermi e affiorare
e soffocare l’Ombra che m’assale.
Stringere e catturare,
e in te cadere…
Ricado amore senzacuore
all’esatto centro del mio fiore

INNESTO:

Strazio il mio verso, amore-bava
in mille rivoli
cresi mi squaglio in vanto,
non so che gèmere e tacere, bevo
la tua pelle, la sete
immergo e affioro
a soffocar l’Ombra che m’assale.
Stringere e catturare,
e in te stelo cadere… stringi
il mio grembo in mano

ricado amore senzacuore
esatto centro del mio fiore
liquido seme, tuo dolore

2 risposte a “Innesto in: R.R. Florit

  1. vocativo febbraio 7, 2007 alle 4:21 pm

    Sarà un tuo modo personale di leggere la poesia, ma è di una intensità (e bellezza) indicibile.

  2. rita r. florit febbraio 7, 2007 alle 4:45 pm

    e in te stelo cadere è uno spostamento vertiginoso ammaliante…il dialogo s’estende in danza che rincorre una rima, che innesta il dolore all’amore…
    grazie dal cuore Paolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: