l’arte tracima

nella fuga di un segno

non ricordi di stasi

egemoni, ma tu che coroni l’alba

in anima trabocca in fuoco

la pietà oscura come una folla

Comments are closed.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: