anello

19. anello

anello, di notte, attraversate
come a sentire la nenia della lingua crepata
all’orizzonte scosso, tiene, disvela che manca
una notte ancora, altrove o qui, scossa
fino alla pioggia che ricopre la bocca, la fa,
tra sé e sé, nodo, ritornando inchiodata, dentro l’altra

 

Comments are closed.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: