ora se serrando a capire

era un bacio, come modi avvolti sulla parola

di una spina, anello che nasceva tra il volto

e la gola. Soffoca la concrezione nel corpo, nei poeti

all’osceno, dio di un elemento chiaro a serraglio

tra il fango, l’astratto muore la vena, cosce che il distacco

goccia

la senti in preghiera? In pietà, ecco, non era

una morte la foga trapiantata in passi, città, verità

di paese, a specchio, biomimesi che è putiferio, specchio

trave in ponte

 

(da Combustione)

Comments are closed.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: