Voci hanno oggetto

Voci hanno oggetto, nel buio
di una forma il volto
sacrifica una pelle, chiusi
nel fuoco crescono
gli dei quando il pugnale
ci ama, l’ombra non
desidera, accanto
ramifica il tempo che resta
l’eco nutre a notte
quali animali aprono l’infanzia?

Non sai darti senza terra, ma
le Madri non chiedono di restare.

(26 febbraio 2014. ore 20.22 – 20.30)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: